Impronte e materiali da impronta

Nel corso degli anni, molte volte, e molti Odontoiatri mi hanno chiesto come io preferissi le impronte.
Io ho sempre risposto che non avevo preferenze, che lavoravo su qualsiasi impronta, e che la scelta era la loro.

Questo era certamente vero, ma in questi ultimi anni ho forse compreso meglio quelle domande, ossia il loro significato.
In effetti ho sempre lavorato su impronte con le più svariate tecniche e i materiali più vari, ma i risultati migliori li ho sempre avuti con determinate tecniche e determinati materiali, e forse era questo che voleva sapere chi mi faceva le domande.
E’ chiaro che oltre il materiale o la tecnica c’è la mano dell’operatore che rimane il fattore principale.
Comunque il materiale che ci ha dato maggiore affidabilità è il:

A) Polivinilsilossano ( in particolar modo l’Express), per protesi fissa su denti naturali,
B) Il Polietere per protesi impiantare dato la sua fluidità all’inizio e la sua durezza dopo
C) Il Polisolfuro ( Permalastic) Per arcate edentule.
D) Hydrocast per trattamenti con protesi diagnostiche
E) Alginato per antagonisti

Le tecniche:

A) Doppia impronta con cellophane tra putty e ligt facendo indurire in bocca insieme i due materiali, Che dà un guadagno di tempo e ancora più importante azzera le possibilità di zone di compressione del putty, fondamentale è da quello che abbiamo letto ascoltato e visto, che il light sia poggiato nel soloco con una siringa piccola ed apposita, e non direttamente dalla pisola portacartucce con ugello piccolo.
Fondamentale è che nell’impronta sia evidenziato il fine preparazione e se possibile anche un pò di oltre preparazione.
B) Il polietere non ha problemi di tecniche.
C) Il polisolfuro come unica accortezza oltre all’adesivo sul P.I.I. è quello di farlo indurire in bocca un minuto in più di quello che dice la casa.
D) Seguire esattamente le indicazioni della casa
E) Alginato si, purchè sia colato entro 2-3 minuti in studio, altrimenti consigliamo il nuovo alginato che dura 5 giorni, sia a base alginica (Zermark, o è presente in commercio un tipo in cartucce a base siliconica.

Impronte e materiali da impronta